Allergie agli animali domestici: come riconoscerle e come difendersi

Come eliminare gli allergeni degli animali con le pulizie di casa

Autore: Editore: Polti Italia Data di pubblicazione:
Allergie agli animali domestici: come riconoscerle e come difendersi

Più del 40% degli italiani condivide l’ambiente domestico con almeno un animale ed ha dichiarato di non poterne proprio fare a meno! Ma come ci si comporta in caso di allergie? Purtroppo sappiamo bene che non esistono cani o gatti “ipoallergenici” perciò è necessario identificare il problema al più presto ed adottare tutte le misure possibili per continuare la convivenza con i nostri piccoli amici. Gli allergeni sono sostanze innocue per la maggior parte degli individui che scatenano, invece, reazioni eccessive del sistema immunitario nei soggetti allergici. Al contrario di quanto si pensa generalmente, la fonte principale degli allergeni non è il pelo dell’animale, bensì le proteine che si trovano nella saliva e nei residui cutanei; essi vengono raccolti dal pelo, insieme ad altri allergeni che si trovano già nell’ambiente come pollini e acari. L’immissione degli allergeni nell’aria di casa avviene poi in modo piuttosto semplice spazzolando o coccolando i nostri cuccioli, ma anche spolverando in modo tradizionale o utilizzando aspirapolvere senza un sistema di filtrazione adeguato. Divenute volatili, le particelle possono restare nell’aria anche per mesi.

Generalmente i sintomi di una allergia appaiono durante il contatto con l’animale, o poco dopo e si prolungano per un certo tempo poiché gli allergeni restano nell’aria, sugli arredi o sugli indumenti. Se sperimentate rinite, congestione nasale, lacrimazione o prurito agli occhi in presenza di un animale domestico, siete probabilmente allergici; in alcuni casi si possono verificare anche reazioni cutanee, difficoltà respiratorie o asma. Il vostro medico vi prescriverà un test allergico ed una visita immunologica per una diagnosi più accurata e per definire un trattamento che vi aiuti a tenere a bada i sintomi, possibilmente senza dovervi separare dai vostri amici a quattro zampe.

Oltre alla terapia prescritta dal vostro immunologo, ovviamente il modo migliore per evitare reazioni allergiche è limitare il contatto con gli allergeni: - tenere gli animali fuori dalla camera da letto e lontano da divani e poltrone - rimuovere tappeti e moquette che possono intrappolare grandi quantità di allergeni - chiedere ad una persona non allergica di spazzolare regolarmente l’animale almeno una volta alla settimana, fuori dalle mura domestiche - sostituire spesso la biancheria da letto e utilizzare materassi e cuscini ipoallergenici - non abbracciare o baciare l’animale per evitare il contatto diretto con gli occhi e le vie respiratorie - utilizzare esclusivamente aspirapolvere dotati di filtro HEPA che rimuovono gli allergeni dalle superfici e dall’aria, intrappolandoli all’interno del filtro - cambiarsi gli abiti dopo un contatto prolungato con l'animale - utilizzare un depuratore d’aria con filtro HEPA almeno 4 ore al giorno può essere d’aiuto per rimuovere gli allergeni dall’aria, tuttavia non avrà alcun effetto su quelli che sono depositati sulle superfici - pulire tutte le superfici lavabili della casa con il vapore per abbattere gli allergeni prima di procedere con l’aspirazione

Gli apparecchi con filtro HEPA e filtro ad acqua impediscono la reimmissione degli allergeni nell’aria non solo durante le operazioni di pulizia, ma anche nella fase successiva di svuotamento del secchio di raccolta poiché le impurità scivolano via insieme all’acqua.

La “British Allergy Foundation” ha riconosciuto a Vaporetto Lecoaspira e Forzaspira Lecologico il proprio “Sigillo di Approvazione”, in quanto prodotti efficaci nell’eliminazione degli allergeni.

Prodotti correlati

I servizi di Polti