In vacanza con il cane: consigli utili per evitare ogni stress

Pochi semplici accorgimenti per partire in vacanza con il cane in tranquillità

Autore: Editore: Polti Italia Data di pubblicazione:
In vacanza con il cane: consigli utili per evitare ogni stress

È il momento tanto atteso da tutto l’anno: staccare la spina e cambiare aria. Che sia mare o montagna poco importa. L’importante è dedicarsi interamente al meritato riposo dopo mesi e mesi di lavoro e vita frenetica.

Ma attenzione a non dimenticarsi dell’amico a quattro zampe in questo periodo. Andare in vacanza con il cane sarà divertente e piacevole se tutto viene organizzato nel minimo dettaglio, con qualche accorgimento per evitare di stressarlo e trasformare momenti piacevoli in situazioni di disagio.

Prima di tutto è infatti importante non stressare il cane. Una situazione di stress si verifica quando l’animale subisce un cambiamento ambientale: dunque anche il viaggio può causare malessere in lui. Ecco perché, quando è possibile, è necessario abituarlo fin da piccolo a viaggiare frequentemente, anche se per brevi periodi. Fare abituare il proprio cane a spostamenti via via sempre più lunghi lo aiuterà a non subire questi cambiamenti eccezionali con difficoltà e fastidio. I problemi che possono derivare dal cambiamento della routine quotidiana sono notevoli: è necessario quindi cercare di rispettare gli orari dei pasti e delle passeggiate anche in vacanza. In questo modo si infonde in lui maggior senso di sicurezza. Inoltre i suoi giochi e i suoi snack preferiti non possono mancare!

Ecco 5 semplici consigli per andare in vacanza con il cane senza stress:

  1. Non somministrare troppi calmanti: creando sonnolenza, si rischia un colpo di calore a causa della mancata esposizione della lingua e la conseguente termoregolazione del cane con l’evaporazione della saliva.
  2. Le soste durante il viaggio devono essere frequenti, meglio se in un’area verde e non sull’asfalto bollente.
  3. L’amico a quattro zampe deve bere poco ma molto frequentemente.
  4. Evitare una lunga esposizione al sole durante le ore più calde della giornata.
  5. Non forzarlo se non mangia: il cibo fa aumentare il calore corporeo.

Cosa fare prima, durante e dopo la vacanza con il cane?

Prima di partire, è buona norma prenotare una visita di controllo dal veterinario per accertarsi che tutte le vaccinazioni siano aggiornate. Inoltre, se il cane prende abitualmente farmaci, è opportuno assicurarsi di averne a sufficienza per tutta la vacanza.

È obbligatorio viaggiare con un documento di identità anche per lui, il Pet Passport. Inoltre, se la meta scelta è all’estero, è sempre buona abitudine controllare se vi siano particolari limitazioni all’ingresso di animali domestici.

Per far fronte a ogni eventualità è sempre opportuno portare con sé il libretto sanitario, sul quale sono indicate anamnesi e vaccinazioni.

Chi meglio del padrone conosce il proprio cane? Quindi si sa se il proprio cane ama viaggiare in auto oppure se ne è terrorizzato. Per non creare disagio negli animali che non sopportano il viaggio in macchina è importante abituarli: iniziare con brevi tragitti, allungandoli man mano, aiuta a tranquillizzarli.

Non tutti sanno che è consentito trasportare un solo cane per ogni veicolo: l’animale può viaggiare nel bagagliaio oppure sul sedile posteriore e deve essere assicurato all’aggancio delle cinture di sicurezza con l’apposita pettorina; meglio ancora se all’interno di un trasportino o separato da una rete divisoria, a seconda della taglia.

Soprattutto in caso di viaggi lunghi, è fondamentale fermarsi frequentemente per permettere al cane di fare i propri bisogni e di dare sfogo alle energie accumulate in auto. Non bisogna dimenticare di mantenere l’idratazione dell’amico fedele: la quantità di acqua necessaria dipende dalla taglia dell’animale, dalla temperatura e dal livello di attività; in generale ogni cane dovrebbe assumere circa 40ml di liquidi per ciascun chilo di peso corporeo.

Attenzione a non lasciare mai il cane da solo in macchina: la temperatura all’interno dell’abitacolo è sempre più alta e aumenta molto rapidamente. Questo potrebbe essere dannoso per lui.

Infine, è d’obbligo godersi la vacanza senza pensare al pelo che si accumulerà in auto! Tornati dal periodo di relax, l’aspirapolvere senza sacco contribuirà a far risplendere l’abitacolo: che sia un aspirapolvere a traino o una scopa elettrica trasformabile in un aspirabriciole portatile senza filo, e in questo caso in un aspira peli, poco importa: i peli in auto spariranno.

 

Buone vacanze con l’amico a quattro zampe!

Prodotti correlati

I servizi di Polti