Antiparassitari naturali per le piante da giardino

Come proteggere le piante dagli insetti dannosi in modo naturale.

Autore: Editore: Polti Italia Data di pubblicazione:
Antiparassitari naturali per le piante da giardino

Il modo migliore per proteggere le nostre piante dagli attacchi di eventuali insetti dannosi è tenere questi ultimi il più lontano possibile; per farlo non è necessario ricorrere ai pesticidi che possono danneggiare l’ambiente, a patto di conoscere bene il nostro nemico.

 

Insetti dannosi

 

Ecco alcuni degli insetti più minacciosi per la salute delle nostre piante!

 

Afidi (o pidocchi): sono insetti molto piccoli di colore giallo, verde o nero e si nutrono della linfa di piante giovani o molto tenere. Si riproducono molto rapidamente.

Bruchi: tutti apprezziamo l’effimera bellezza di una farfalla, ma prima di trasformarsi questi insetti sono incredibilmente voraci di foglie e frutti e mangiano in continuazione.

Minatori fogliari: sono piccole mosche grigie le cui larve scavano lunghe gallerie all’interno delle foglie danneggiandole e facendole cadere prematuramente.

Cocciniglie: generalmente di piccole dimensioni e di colore chiaro, sono immediatamente riconoscibili perché producono una sorta di cera che le ricopre e le protegge. A differenza di altri insetti, non si cibano solo delle foglie, ma infestano tutta la pianta.

Cimici: ormai molto diffuse anche in Italia, le cimici sono caratterizzate dal corpo corazzato a forma di scudo. Si nutrono di frutta e fogliame.

 

Predatori naturali

 

Come difendersi da questi “criminali” microscopici? Gli alleati più potenti arrivano direttamente dalla natura: sono i loro predatori.

 

Coccinelle: sia gli insetti che le larve si nutrono di afidi e di altri insetti.

Tachinidi: all’apparenza sembrano normalissime mosche, ma si tratta dei nemici naturali di maggiolini, bruchi e cimici.

Ragni: pensateci due volte prima di scacciarli perché i ragni si nutrono di ogni tipo d’insetto.

Crisoperle: insetti verdi dal corpo allungato che si nutrono di bruchi, afidi, cocciniglie.

 

Il modo migliore per assicurarsi la presenza di questi insetti buoni è inserire nel nostro giardino un buon numero di piante che producono polline o nettare, come coriandolo, borragine, timo, menta, cosmee, rosmarino, calendule, lavanda, aneto.

 

Rimedi fatti in casa

 

Vi sono, inoltre, alcuni rimedi fatti in casa che possiamo utilizzare per tenere sotto controllo gli insetti molesti senza sostanze tossiche; si applicano semplicemente con uno spruzzino, preferibilmente in tarda serata per evitare che le foglie siano umide sotto il sole.

Spruzzate abbondantemente, sopra e sotto le foglie, cercando di entrare a diretto contatto con il parassita.

 

Insetti: diluire in mezzo litro di acqua un cucchiaio di olio di semi e qualche goccia di sapone di Marsiglia.

Acari e altri insetti: diluire in mezzo litro d’acqua due cucchiai di peperoncino di cayenna e qualche goccia di sapone di Marsiglia.

Funghi: diluire in mezzo litro d’acqua due o tre cucchiai di bicarbonato di sodio.

Muffe: mescolare acqua e latte in quantità uguali.

I servizi di Polti

  Loading...