Che siano veloci o profonde, le pulizie di casa richiedono fatica e, in alcuni casi, anche ingenti quantità di denaro da spendere. Oggi sul mercato esiste una vasta scelta di prodotti specifici per superfici, mobili, tessuti d’arredo o per il bucato; peccato che contengano sostanze chimiche potenzialmente dannose per la salute e per l’ambiente. Le pulizie ecologiche sono una valida alternativa a questi prodotti spesso altamente inquinanti. Sì, perché questi detergenti di cui sembrerebbe non sia possibile farne a meno, contengono componenti che spesso sono anche causa di dermatiti, allergie, ipersensibilità, disturbi respiratori, mal di testa.

L’utilizzo di questi prodotti ricchi di elementi chimici che finiscono nei fiumi e nei mari, ha inevitabilmente un impatto sull’ecosistema del nostro pianeta.

Eliminarli dalle abitudini di pulizia è possibile e non richiede nemmeno troppa fatica, come invece si potrebbe pensare. Non solo otterremo una pulizia efficace, ma sarà anche molto gratificante sapere di aver pulito la casa senza mettere a rischio la salute della propria famiglia, oltre a non aver inquinato l’ambiente.

I metodi naturali per pulire la casa sono tanti e richiedono l’utilizzo di pochi ingredienti, per giunta economici. Acqua, bicarbonato, aceto, sale, succo di limone: sono questi i segreti dall’importante azione pulente, igienizzante e sgrassante per pulizie ecologiche e economiche.

Preferire il mix di questi prodotti risparmierà all’ambiente tonnellate di plastica e residui chimici che finiscono non solo negli scarichi domestici, ma anche nell’aria.

L’aceto, con bicarbonato, acido citrico, limone e sale, è la base di molte ricette di detersivi fai da te. Ottimo per rimuovere inchiostro, cioccolato e caffè da abiti e tessili di casa, unito al limone toglie perfino le macchie di unto. Ma non solo. L’aceto è un ottimo alleato anche nelle pulizie di casa:

  • Con l’acqua per sgrassare il forno e eliminare l’odore di cibo o di bruciato;
  • Con acqua bollente e bicarbonato per pulire le tubature e gli scarichi dei lavandini;
  • Sempre con l’acqua, per pulire i rubinetti e i lavandini della cucina;
  • Per la pulizia del piano cottura;
  • Per la pulizia di vasca, doccia, specchi;
  • Per la pulizia di rubinetteria e sanitari.

Un altro alleato delle pulizie ecologiche è il bicarbonato: tra le molteplici proprietà, anche quella di neutralizzare gli odori. Non solo in cucina, il bicarbonato è ottimo per le pulizie domestiche come detergente abrasivo molto delicato, perfetto per rimuovere le macchie da lavandini, ripiani e tessili di casa:

  • Con qualche goccia di limone per pulire il frigorifero e togliere i cattivi odori;
  • Con l’acqua, per pulire il forno;
  • Per la pulizia dei biberon dei più piccoli;
  • Per pulire grill, teglie da forno e barbecue;
  • Per disinfettare i pavimenti;
  • Per la pulizia di tende, divani e materassi;
  • Per pulire la lettiera del gatto, ma anche il secchio dei rifiuti;
  • Ottimo anche per la pulizia dei giocattoli dei bambini.

La soluzione alternativa a tutte queste esigenze di pulizia, senza detergenti chimici, è la pulizia a vapore. Il vapore è in grado di rimuovere efficacemente anche le macchie più incrostate e non solo, igienizzando le superfici ed eliminando germi, batteri, funghi e muffe. Indipendentemente dal modello di pulitore a vapore utilizzato, diventerà uno strumento indispensabile nelle pulizie ecologiche: l’igiene di tutte le superfici di casa, dal bagno alla cucina, dai divani alle tende al materasso, dai giochi dei bimbi agli accessori  per gli animali è assicurata, nel pieno rispetto della propria salute e dell’ambiente.