“L’estate sta finendo e un anno se ne va” cantava qualcuno... ma le faccende domestiche rimangono, comprese le pulizie post vacanze!

Io sono Luca Guidara e ho scritto per Polti quest’articolo proprio per rendere il vostro ritorno al lavoro e alle attività quotidiane il meno traumatico possibile.

In sette semplici step le pulizie post vacanze diventeranno semplici e la vostra casa sarà di nuovo perfetta e pronta ad accogliervi dopo una giornata di trantran. Curiosi di scoprirli? Eccoli:

  1. Arieggiare la casa: appena rientrati aprire tutte le finestre e i balconi per consentire il ricambio dell’aria e arieggiare al meglio gli ambienti che sono rimasti chiusi per un po’ di tempo.

 

  1. Disfare le valigie: prima di riporle è necessario sistemare il loro contenuto e dividere gli abiti puliti da quelli da lavare in modo da organizzare da subito le lavatrici. Ovviamente anche le valigie devono essere pulite prima di essere riutilizzate per la prossima gita fuori porta. Basta eliminare la polvere, passare sia all’interno che all’esterno un panno umido e il gioco è fatto.

 

  1. Eliminare la polvere e pulire i pavimenti: soprattutto se a casa ci sono dei bambini, eliminare la polvere è tra le prime cose da fare. Passare l’aspirapolvere e poi lavare i pavimenti in tutta la casa è un’operazione che richiede tempo, per questo io utilizzo Polti Unico, attrezzo multifunzionale che allo stesso tempo aspira, igienizza e asciuga ed è adatto a tutte le superfici.

 

  1. Cambiare le lenzuola e rinfrescare i tessuti: prima di andare a dormire è sempre meglio cambiare le lenzuola se non avevate lasciate un telo sul letto prima di partire così da garantirvi un fresco e meritato riposo dopo il lungo viaggio di ritorno. Nei giorni subito a venire, però, l’ideale sarebbe anche rinfrescare materasso, cuscini e imbottiti in generale.

 

  1. Pulire il bagno: se prima di partire avete già pulito in modo approfondito il bagno allora vi basterà solo igienizzarlo velocemente prima di riutilizzarlo. Io, ad esempio, utilizzo il mio Polti Moppy per pulire pavimenti e superfici verticali piastrellate in pochi muniti . Se invece non avete avuto tempo di dedicarvici prima della partenza basteranno pazienza, un po’ di olio di gomito e lo strumento adatto e il vostro bagno tornerà a splendere in un attimo. Io solitamente uso Polti Vaporetto Smart 100, pulitore a vapore perfetto per il bagno visto che i suoi mille accessori sono l’ideale per la pulizia dei sanitari e delle fughe tra le piastrelle.

 

  1. Controllare cucina e dispensa: è sempre bene controllare che non siano presenti farfalline o altri piccoli insetti tra il cibo lasciato in dispensa (cosa che potrebbe capitare se prima di partire è stato accidentalmente lasciato aperto qualche pacco di pasta o di biscotti). In questo caso sarà necessario sbarazzarsi delle scatole aperte e ripulire i ripiani in maniera accurata. Solitamente, prima di fare la spesa, ne approfitto per pulire più accuratamente il frigo così da eliminare anche i cattivi odori e prevenire il formarsi di muffe. Per prima cosa passo in ogni angolo un panno inumidito in acqua tiepida e aceto e poi igienizzo a fondo col vapore (di solito uso il mio Polti Vaporetto 3 Clean, che con la sua lancia arriva proprio ovunque).

 

  1. Innaffiare le piante e riprendere gli spazi esterni: ormai sapete quanto tengo a tutte le mie piccole amiche verdi e appena torno a casa dopo un lungo periodo di assenza il primo pensiero va a loro. La prima cosa che faccio è spolverarle, poi le innaffio e in ultimo rimuovo le foglie ormai secche così da farle crescere senza impedimenti. Al momento non ho terrazzi, balconi o giardini di cui occuparmi ma di solito, dopo aver dato precedenza agli spazi interni, è sempre bene ripulire anche questi angoli di casa e prepararli alle stagioni più fredde. A chi mi chiede come fare io consiglio sempre di utilizzare Polti Vaporetto Pro 95_Turbo Flexi, pulitore a vapore adatto proprio alle pulizie profonde e straordinarie.

Spero davvero che questa guida alle pulizie post vacanze possa esservi utile nel gestire il rientro nella maniera più tranquilla possibile. Del resto si è #homelovers sempre, anche (o forse soprattutto) dopo le vacanze!

Al prossimo articolo!